Progetti e Attività

Se chiediamo ad un bambino cosa sono le emozioni non saprà rispondere anche se durante la giornata ne sperimenta e ne vive moltissime.

Programmazione A/S 2018-2019

In viaggio alla scoperta dell’ emozioni
Se chiediamo ad un bambino cosa sono le emozioni non saprà rispondere anche se durante la giornata ne sperimenta e ne vive moltissime.
La scuola dell’infanzia è uno dei principali ambienti in cui il bambino costruisce la sua storia personale e sperimenta le relazioni con gli altri attraverso le emozioni ed i primi sentimenti.
Conoscere le proprie emozioni ed imparare a saperle controllare è molto importante, permette ai bambini di crescere come persone equilibrate in grado di camminare ed esprimere ciò che sentono “mitigando” le reazioni negative come la rabbia e la vergogna. Inoltre parlare ai bambini di ciò che provano loro e ciò che proviamo noi li aiuta a capire che è normale essere tristi, arrabbiati, felici o spaventati.
A questo proposito per questo anno scolastico la storia guida sarà Inside-out che ci porterà alla scoperta delle emozioni. Secondo gli studi del Dott. Elkman e del Dott. Friesem esistono sei emozioni principali: felicità, rabbia, paura, disgusto, tristezza, sorprese (emozioni primarie).
Durante l’anno scolastico scopriremo le emozioni attraverso un viaggio nel mondo dove i bambini incontreranno personaggi fantastici dei cartoni animati classici Disney, perché ogni storia ha una sua collocazione geografica. Le avventure dei personaggi aiuteranno i bambini a sviluppare abilità cognitive e attività mentali come problem solving, ragionamento, e capacità deduttive; inoltre trarranno da ogni storia una morale.
Con tale programmazione intendiamo proporre ai bambini percorsi di apprendimento mirati a rafforzare l’identità personale, l’autonomia, e le competenze aiutandoli a vivere serenamente la propria corporeità, favorendo lo stare bene insieme ed il sentirsi sicuri in un ambiente sociale allargato, imparando a conoscersi e sviluppando il loro senso di cittadinanza divenendo persone uniche ed irripetibili.

Storie classici Disney

Ottobre: Robin Hood ( Inghilterra)
Novembre: Peter Pan ( Inghilterra)
Dicembre: Il Grinch
Gennaio: La Bella e la Bestia ( Francia)
Febbraio: Gobbo di Notre Dame ( Francia) e Lilo e Stich ( Haway)
Marzo: Pinocchio ( Italia)
Aprile: ….da definire
Maggio: …..da definire
Giugno:….da definire

Inglese

Obiettivi della Programmazione di Inglese – anno scolastico 2018/2019

  • conoscere e confrontarsi con le tradizioni tipiche della cultura anglosassone;
  • sviluppare interesse e curiosità verso codici linguistici e culture differenti;
  • scoprire la sonorità della lingua inglese,
  • conoscere le festività sia della nostra cultura che di quella anglosassone;
  • conoscere e denominare, in lingua inglese, i simboli legati alle feste di Natale e Pasqua;

Il progetto ha come finalità quella di avviare gradualmente i bambini alla conoscenza e all’uso della lingua inglese attraverso ascolti, giochi di gruppo, attività manipolative, canzoni e filastrocche.
Il progetto si svolgerà durante tutto il corso dell’anno scolastico.

Religione

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2018-19

Insegnare Religione Cattolica nella scuola dell’ Infanzia significa far aprire il bambino ad un mondo ricco di opportunità di crescita, di dialogo e di scoperta.
L’ insegnamento concorre allo sviluppo della personalità del bambino e in particolare si pone i seguenti obiettivi:

  • aiutare il bambino nella reciproca accoglienza;
  • far emergere domande e interrogativi esistenziali, e aiutare a formulare le risposte; educare e – cogliere i segni della vita cristiana e intuirne i significati;
  • insegnare a esprimere e comunicare con parole e gesti.
Per raggiungere tali obiettivi è necessario mettere in atto un percorso che si innesca nel processo evolutivo di crescita del bambino aprendo alla dimensione religiosa e valorizzandola come sottolineato nelle Indicazioni IRC (Insegnamento Religione Cattolica), dpr (Decreto Presidente della Repubblica) 11 Febbraio 2010.
L’ora di Religione Cattolica nella scuola italiana è una preziosa opportunità culturale ed educativa perché aiuta i bambini a scoprire le radici della nostra storia e identità. Le attività in ordine all’IRC offrono occasioni per lo sviluppo integrale della personalità dei bambini, valorizzano la dimensione religiosa, promuovono la riflessione sul loro patrimonio di esperienza e contribuiscono a rispondere alle grandi domande di significato e di senso che portano nel cuore.
Il progetto annuale e le Unità di Lavoro vengono sviluppate nella cornice culturale delle “Indicazioni didattiche per l’insegnamento della Religione Cattolica nelle scuole dell’Infanzia e nel primo ciclo di istruzione” (DPR 11 febbraio 2010).
Al fine di favorire la maturazione personale di ogni bambino e bambina, vengono individuati dei Contenuti indicati dai Campi di esperienza educativa per la Religione Cattolica.

Attività motoria

Durante l’anno si svolgeranno attività propedeutiche alla motricità di base. Nelle lezioni si effettueranno determinate attività:
– camminare liberamente nell’aula senza toccare niente
– spostarsi in tante maniere diverse senza toccare niente
– le belle statuine
– camminare liberamente nel salone senza toccare niente
– camminare nello spazio delimitato
– spostarsi saltellando, correndo, strisciando(lentamente, velocemente, come più
piace)
– attenti alla paletta (cambia colore cambia andatura)
– muoversi come i Cagnolini, i canguri, le ranocchie
– camminare sulle punte, sui talloni eec.
– muoversi fra i cerchi (lentamente, velocemente, come più piace)
affinché il bambino riesca a sviluppare determinate caratteristiche e competenze:
– Presa di coscienza del proprio corpo nello spazio
– Rafforzamento della fiducia negli adulti e nei compagni, dello spirito di gruppo e
delle relazioni con gli altri
– sviluppare gli schemi motori di base e dinamici ( camminare, correre, saltare,
strisciare, rotolare) muoversi spontaneamente e/o in modo guidato da soli e in gruppo eseguire semplici percorsi

Musica

Le attività musicali sono gestite dal Prof. Massimo Dattoli docente anche in altri asili e scuole elementari.
La musica per i bambini è un modo di esprimere i loro sentimenti e stati d’animo pertanto svolgiamo questa disciplina facendoli suonare strumenti professionali come la chitarra, la tastiera è la batteria.
Il lavoro musicale si aggrega alle altre attività della scuola per cui si
imparano canti da inserire nella recita del Natale e in quella di fine anno.
Quindi il bambino impara ad ascoltare e a relazionarsi con i suoi compagni. Impara a suonare insieme agli altri seguendo il maestro d’orchestra che è un altro bambino che dirige.
Si forma anche un piccolo coro che anima la Santa Messa di inizio anno scolastico e di Natale